FC PORTO 5

Brahimi mai domo. Disastro Alex Telles.

FC PORTO 5

Casillas 6, Maxi Pereira 5,5, Marcano 6, Felipe 6, Alex Telles 4, Danilo 5,5, Herrera 6, Ruben Neves 5,5 (61’ Corona 6), Brahimi 6 (73’ Diogo Jota 6), André Silva 5,5 (30’ Miguel Layún 5,5) , Soares 5,5.

All. Nuno Espirito Santo 5,5.

 

JUVENTUS 7

Allegri si traveste da mago Silvan indovinando i cambi. Pjaca e Dani Alves decisivi. 

Buffon 6 Un paio di interventi di routine e poco altro. Una serata in… porto.

Lichtsteiner 6,5 Causa l’ingenua espulsione di Alex Telles. Corre, si sbatte. Se solo avesse un piedino più educato… Dal 73’ Dani Alves 7: entra a freddo e, come Pjaca, chiude la partita e forse la qualificazione con un gol da centravanti mascherato

Barzagli 6 E’ lui che prende il posto dello studente indisciplinato Bonucci. Lo sostituisce al meglio, senza sbavature.

Chiellini 6 Un retro passaggio sgangherato provoca una leggera orticaria a Buffon. Poi limita a dovere gli avanti portoghesi.

Alex Sandro 6,5 Meno esuberante del solito ma va sul fondo costantemente e con disarmante puntualità. Regala l’assist al compagno di Samba Dani Alves.

Khedira 6,5 Gioca una partita tutta intelligenza e sostanza, sfiorando anche il gol in un paio di occasioni.

Pjanic 6,5 Continua a crescere. I ritmi con cui gioca sono i soliti, bassini. Prezioso più in fase di recupero palla che nella gestione della stessa.

Cuadrado 5,5 Parte benino, poi cala alla distanza. Sfiora la rete nel primo tempo ma non regala quasi mai spunti degni di nota. Dal 72’ Pjaca 7 L’hombre del partido. E’ suo l’acuto che rompe l’equilibrio con il primo pallone giocato. Una rasoiata d’autore che lancia la Juve ed allo stesso tempo se stesso.

Dybala 6,5 Un lampo, sul palo. Poi ed anche prima per la verità, tanto movimento senza però mai trovare la giocata decisiva fino alla verticalizzazione sporcata per Pjaca che sgretola il muro portoghese. Dal 85’ Marchisio sv.

Mandzukic 5,5 Questa volta il croato più famoso e decorato stecca. Non tira mai in porta, vivacchia sulla fascia sinistra senza la solita grinta con la quale ha deliziato il popolo bianconero.

Higuain 6 Va ad un passo dallo 0-1 con un destro a giro di Delpierana memoria o quasi. Si sbatte, fa molto lavoro sporco ma rispetto alle ultime uscite fatica a farsi trovare con continuità.

All. Allegri 7,5 Se i subentranti fanno entrambi gol al primo pallone giocato, un minimo di casualità o fortuna c’è. Allegri, però, non è nuovo a svoltare le gare grazie ai cambi. Questa volta si è superato.

admin

Leave a Comment